Isola d’Elba: cosa vedere e le migliori spiagge

Nonostante l’Isola d’Elba resti per molti una meta prettamente estiva scelta soprattutto per i suoi oltre 100 km di costa, le sue acque cristalline e le tantissime attività che è possibile svolgere nei mesi più caldi dell’anno, la verità è che questo piccolo grande tesoro dell’arcipelago toscano ha da raccontare molto più di quello che si potrebbe pensare.

 

La storia millenaria di quest’isola la rende infatti estremamente affascinante da un punto di vista artistico e culturale, senza dimenticare che i ben 8 comuni di cui è composta e i circa 20 centri abitati di tutto il territorio la rendono un luogo ricco di esperienze da scoprire e provare. Scopri di più dell’Isola d’Elba con questa piccola guida ai posti da non perdere per una vacanza indimenticabile.

 

Se per voi vacanza non è solamente bagni di sole e mare ma anche scoperta ed approfondimento, l’Isola d’Elba saprà piacevolmente stupirvi con luoghi di estremo interesse culturale. Uno di questi è senza dubbio il Museo di Portoferraio, un luogo nel quale sono raccolte tutte le testimonianze oggi disponibili della grande attività, soprattutto commerciale, di questa isola già a partire dal VII secolo a.C. L’isola toscana ha infatti rappresentato per gli Etruschi prima ed i Romani poi un territorio estremamente proficuo nel quale investire e lavorare in particolar modo nell’estrazione del ferro che veniva poi commerciato con altre zone d’Italia.

 

Per coloro che non temono la folla e sono intenzionati a scoprire alcune tra le spiagge più belle e caratteristiche di questo territorio, il suggerimento è quello di non rinunciare ad una capatina nel comune di Campo nell’Elba. Qui ad attendervi troverete la spiaggia di Fetovaia, estremamente particolare per la sua sabbia bianchissima che conferisce una nota cromatica turchese a tutta la baia. Un piacere per gli occhi.

 

E per quelli che invece amano poco la sabbia, un’altra spiaggia che merita di essere scoperta è quella delle Ghiaie, poco distante dal porto di Portoferraio e piena di ciottoli che ne caratterizzano l’intero arenile. Questa spiaggia può vantare la tutela biologica di tutta l’area marina che la circonda, nata per evitare che pesca ed altre attività umane invasive possano ledere la vegetazione sottomarina caratteristica del posto il cui compito quotidiano è quello di assorbire anidride carbonica ed evitare così l’acidificazione del mare. Un motivo in più per ammirare con discrezione e rispetto questo piccolo angolo di paradiso.

 

L’Isola d’Elba è in grado di regalare emozioni e divertimento sempre, qualsiasi sia la vostra passione. Se amate la mountain bike, ad esempio, il consiglio è quello di testare le vostre abilità (e la resistenza!) inerpicandovi in bici sul percorso che porta sino al Monte Calamita che si trova a circa 413 metri sopra al livello del mare. Ci troviamo nel comune di Capoliveri e qui avrete la possibilità di  regalarvi dei momenti di pace totalmente immersi nella natura. E se tutto questo non bastasse, un giro nel centro del paese è davvero quello che ci vuole per riprendersi dalla fatica del giro in bici e respirare un’aria semplice, quasi d’altri tempi, fatta di bellezza e quel tocco di spensieratezza che non guasta mai, soprattutto in vacanza

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi