6 consigli che hai sempre voluto sapere sulle caldane ma non hai mai osate chiedere!

Se siete donne di 40 o 50 anni, è molto probabile che abbiate sperimentato le vampate di calore. Queste improvvise esplosioni di calore possono essere accompagnate da tachicardia e sudorazione.

Le vampate di calore sono un sintomo comune della menopausa e possono essere fastidiose.

Tuttavia esistono diversi modi per gestirle. Alcune donne trovano sollievo con i farmaci da banco o su prescrizione, mentre altre preferiscono i rimedi naturali. Se state cercando un modo per affrontare le vampate di calore, ecco alcune cose che potete provare prima di procedere con i rimedi sopracitati:

  1. Vestirsi a strati: Indossare strati di vestiti che possono essere facilmente rimossi vi aiuterà a regolare la temperatura corporea se iniziate a sentire le vampate di calore.
  2. Mantenere un ambiente fresco: Se possibile, mantenete fresca la temperatura di casa o dell'ufficio. Questo vi aiuterà a evitare le vampate di calore.
  3. Evitare i cibi scatenanti: Ci sono alcuni alimenti che possono scatenare le vampate di calore, come i cibi piccanti, la caffeina e l'alcol. Se notate che alcuni alimenti peggiorano le vostre vampate di calore, cercate di evitarli.
  4. Esercizio fisico: L'esercizio fisico può contribuire a ridurre la frequenza e la gravità delle vampate di calore.
  5. Tecniche di rilassamento: Le tecniche di rilassamento come lo yoga, la meditazione o la respirazione profonda possono contribuire ad attenuare le vampate di calore.
  6. Integratori a base di erbe: Alcune donne trovano sollievo dalle vampate di calore con integratori a base di erbe come il cohosh nero o il trifoglio rosso.

A ogni modo, per gestire le caldane in menopausa, potete fare affidamento su un integratore naturale. Se soffrite di fastidiose vampate di calore, parlate con il vostro medico prima di procedere con qualsiasi assunzione di farmaci.

 

Sintomi caldane

Il sintomo più comune delle vampate di calore è un'improvvisa sensazione di calore. Può sembrare che il viso, il collo e il petto siano in fiamme. Si possono verificare anche:

  1. sudorazione;
  2. battito cardiaco accelerato;
  3. arrossamento della pelle;
  4. brividi;
  5. mal di testa.

Le vampate di calore possono durare da 30 secondi a 10 minuti. Possono verificarsi più volte al giorno o alla notte. Alcune donne soffrono anche di sudorazioni notturne, ovvero vampate di calore che si verificano di notte e interferiscono con il sonno.

 

Quali sono le cause delle vampate di calore?

La causa esatta delle vampate di calore non è nota, ma si pensa che siano provocate da una combinazione di fattori ormonali e psicologici. Durante la menopausa, i livelli di estrogeni nelle corpo iniziano a diminuire.

Questo può causare cambiamenti nel centro di regolazione della temperatura del cervello, che può portare alle caldane. Si ritiene che le vampate di calore siano innescate anche da fattori psicologici come lo stress.

 

Cosa sono le caldane?

Le vampate di calore sono un sintomo comune della menopausa, che colpisce fino all'80% delle donne. Una vampata di calore è un'improvvisa sensazione di calore, spesso accompagnata da sudorazione e battito cardiaco accelerato.

Le vampate di calore durano in genere tra i 30 secondi e i 10 minuti e possono verificarsi più volte al giorno o alla notte.

Sebbene le vampate di calore siano più comunemente associate alla menopausa, possono verificarsi anche durante la perimenopausa (il passaggio alla menopausa) e la postmenopausa (dopo la menopausa).

Le vampate di calore possono essere fastidiose, ma esistono modi per gestirle. Se state cominciando a soffrire a causa di esse, parlate con il vostro medico per le migliori opzioni terapeutiche per voi.

 

Integratori per le caldane

Esistono diversi integratori tradizionalmente utilizzati per trattare le vampate di calore:

  1. Il cohosh nero è un rimedio tradizionale dei nativi americani per i sintomi della menopausa, comprese le caldane.
  2. Il trifoglio rosso è un'altra erba utilizzata per trattare le vampate di calore e altri sintomi della menopausa.
  3. Anche la vitamina E e gli acidi grassi omega-3 sono stati studiati per la loro capacità di ridurre le vampate di calore. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare l'efficacia.

Se state pensando di assumere integratori per le vampate di calore, parlatene prima con il vostro medico per discutere i rischi e i benefici.

 

Farmaci per le vampate di calore

Esistono diversi farmaci che possono essere utilizzati per trattare le vampate di calore. La terapia ormonale (HT) è il trattamento più efficace per vampate di calore.

Essa è un trattamento che utilizza i soli estrogeni, o una combinazione di estrogeni, e progesterone per sostituire gli ormoni che il corpo non produce più durante la menopausa.

La HT è efficace nel trattamento delle vampate di calore, ma comporta alcuni rischi, come un aumento del rischio di coaguli di sangue, ictus e cancro al seno. Pertanto, la HT è solitamente consigliata solo alle donne che non riescono a trovare sollievo con altri trattamenti.

Altri farmaci studiati per il trattamento delle vampate di calore sono gli antidepressivi, gli antiepilettici e i farmaci per la pressione sanguigna. Questi farmaci possono essere efficaci nel ridurre le vampate di calore, ma comportano effetti collaterali.

Se state pensando di assumere farmaci per le vampate di calore, parlatene con il vostro medico per discutere i rischi e i benefici.

 

Come posso fermare le vampate di calore con integratori naturali

Esistono molti integratori naturali che sono stati tradizionalmente utilizzati per trattare le vampate di calore. Tra gli integratori più popolari vi sono:

  1. il cohosh nero;
  2. il trifoglio rosso;
  3. la soia;
  4. i semi di lino.

È importante parlare con il proprio medico prima di assumere qualsiasi integratore, poiché alcuni possono interagire con i farmaci che si stanno assumendo o avere altri effetti collaterali.

In generale, il modo migliore per fermare le vampate di calore è identificare ed evitare i fattori scatenanti. Tra i più comuni vi sono i cibi piccanti, la caffeina, l'alcol, lo stress e il fumo di tabacco.

Se notate che alcune attività o alimenti peggiorano la vostra condizione, cercate di evitarli. Esistono inoltre alcuni cambiamenti nello stile di vita che possono contribuire a ridurre la frequenza e la gravità delle caldane.

Tra questi, vestirsi a strati, mantenere un ambiente fresco e praticare regolarmente attività fisica. Se le vampate di calore interferiscono con la qualità della vostra vita, parlate con il vostro medico delle opzioni terapeutiche.

 

Conclusione

Un piccolo sommario per concludere: le vampate di calore sono un sintomo comune della menopausa, ma possono verificarsi anche durante la perimenopausa e la postmenopausa.

Esse sono un'improvvisa sensazione di calore, spesso accompagnata da sudorazione e battito cardiaco accelerato.

Le caldane inoltre durano in genere tra i 30 secondi e i 10 minuti e possono verificarsi più volte al giorno o alla notte.

Sebbene le vampate di calore siano più comunemente associate alla menopausa, possono verificarsi anche durante la perimenopausa (il passaggio alla menopausa) e la postmenopausa (dopo la menopausa).

Quindi se soffrite di vampate di calore, parlate con il vostro medico delle migliori opzioni terapeutiche per voi. Esistono molti trattamenti efficaci, per cui è possibile trovare quello più adatto alle proprie esigenze.