Le ultime scoperte nel mondo della medicina

La medicina compie, giorno dopo giorno, passi da gigante e le scoperte fatte possono cambiare molte volte il destino di tante persone.
Se sei curioso di scoprire gli ultimi traguardi raggiunti, ti consiglio di continuare a leggere queste poche righe perché non te ne pentirai.

Il vaccino contro il cancro

È iniziata in questi mesi, sugli esseri umani, la sperimentazione del vaccino antitumorale, ma facciamo un passo indietro.
I ricercatori della Stanford University School of Medicine hanno dimostrato che l'inoculazione di piccole quantità di due agenti immunostimolanti, all'interno di un tumore solido del topo, determina l'attivazione dei linfociti T con conseguente eliminazione delle cellule tumorali ed effetti incredibilmente positivi sulle metastasi.

Questo vaccino, secondo quanto riportato su Science Translational Medicine, funziona con diversi tipi di neoplasie, è relativamente poco costoso e non presenta i classici effetti indesiderati di altre forme di immunoterapia. La sperimentazione è stata condotta, fino a oggi, su 90 topi affetti da linfoma, melanoma, tumore della mammella e del colon: il tumore in 87 casi è stato debellato definitivamente attraverso la prima somministrazione, mentre nei restanti 3 si è presentata una recidiva che è stata trattata ripetendo l'inoculazione una seconda volta.

Il trial clinico sull'essere umano, partito da poco, coinvolge invece 15 pazienti colpiti da linfoma di basso grado.

Il primo bambino nato da un utero trapiantato da una donatrice morta

Una donna ha dato alla luce, nei mesi scorsi, un bambino dopo aver subito un trapianto di utero (da cadavere) presso il Baylor University Medical Center di Dallas. La giovane neomamma, nata senza l'organo destinato ad accogliere il feto, è stata successivamente sottoposta a fecondazione in vitro perché in questi casi il concepimento naturale non può avere luogo (l'utero non è, difatti, connesso alle ovaie).

Questa procedura sembra, quindi, destinata a realizzare il sogno di tutte quelle donne che sono nate senza utero o sono state costrette a rimuoverlo a seguito di neoplasie o altre affezioni.

È bene precisare che il trapianto è, però, solo temporaneo: l'organo viene, difatti, lasciato in sede per il tempo strettamente necessario ad affrontare 1-2 gravidanze; successivamente si procede, quindi, alla sua rimozione al fine di non sottoporre la donna a una continua terapia antirigetto.

La ketamina: una nuova frontiera per trattare la depressione

La ketamina, anestetico sintetico dissociativo, viene utilizzata su animali ed esseri umani, ma può causare, se assunta in determinate dosi, pericolose allucinazioni (si tratta, quindi, a tutti gli effetti di una droga). La FDA (Food and Drug Administration), ente governativo americano preposto alla regolamentazione di prodotti alimentari e farmaceutici, ha dato però il proprio consenso, in questi mesi, alla produzione di uno spray nasale (a base di ketamina) da utilizzarsi in caso di forme depressive resistenti agli psicofarmaci. Il preparato, che prende il nome di Spravato, è attualmente disponibile in America, ma non è esente da possibili effetti collaterali e per questo motivo deve essere assunto sotto stretto controllo medico; dispone, difatti, di un principio attivo psichedelico che può causare, in quanto tale, disturbi dissociativi e forti dipendenze.

Lo Spravato, a differenza dei tradizionali antidepressivi, ha però un effetto pressoché immediato, mentre i benefici dei classici farmaci arrivano dopo alcune settimane dall'inizio del trattamento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi