Come pulire al meglio il gres porcellanato effetto parquet: 5 consigli utili

Quanto può essere complicato pulire il pavimento in gres porcellanato, specie quello con effetto parquet? Se non si ha ben a mente una serie di nozioni specifiche, moltissimo. In realtà, si tratta di alcuni consigli e di informazioni dettagliate circa le operazioni di pulizia del gres porcellanato: queste potranno essere utili a prendersi cura di un pavimento sia per interni che per esterni. Ma andiamo con ordine.

Cos’è il gres porcellanato

Quando parliamo di gres porcellanato, in generale, parliamo di uno dei materiali più diffusi e di maggior fama degli ultimi tempi. Viene prevalentemente utilizzato per l’arredamento casalingo: le sue caratteristiche sono particolarmente apprezzate, sia per quanto riguarda l’estetica che la resistenza agli agenti esterni. Il materiale è a ceramica compatta e colorata e questo lo rende adatto a rivestimenti per esterni e per interni.

Per quanto concerne il prezzo, questo è generalmente molto più basso rispetto ad altri materiali. Oltre a ciò, si tratta di un materiale molto semplice da pulire e particolarmente versatile. Va detto, però, che c’è una distinzione basilare che dev’essere considerata.

Il gres porcellanato, infatti, si distingue in diverse tipologie: quello in pietra naturale, in terracotta, ruvido, opaco, effetto marmo ed effetto legno. Sicuramente è proprio quest’ultimo, che viene anche chiamato gres porcellanato effetto parquet, ad essere il più amato. A prescindere da ciò, possiamo dire che un buon pavimento in gres porcellanato, come quelli presenti nel listino di quarantaceramiche.it, è sicuramente un'ottima scelta per arredare la propria abitazione.

Come pulire il gres porcellanato effetto parquet

Proprio perché si tratta del gres porcellanato più noto e diffuso, abbiamo deciso di darvi delle indicazioni circa la pulizia. Anticipiamo che si tratti di una delle tipologie di gres anche più resistenti: ha bisogno di poca manutenzione e cure particolari. Tutt’altro. La cura del gres porcellanato effetto parquet è sostanzialmente ordinaria. Ecco cinque consigli preziosi:

  1. Per prima cosa è necessario cominciare le operazioni suddette attraverso una pulizia superficiale. Questa la si può effettuare tranquillamente con una scopa o un’aspirapolvere. Sarebbe opportuno, se a disposizione, utilizzare un panno specifico per il legno e per il gres effetto legno. Questo consente di raggiungere tutte le parti più ruvide, senza danneggiare. Per quanto concerne il detergente da utilizzare, non c’è un prodotto più adatto di un altro. Evitiamo detergenti, però, aggressivi.
  2. Evitare un errore grossolano, ovvero quello di utilizzare prodotti che siano troppo oleosi. Questi non sono adatti al gres effetto parquet, poiché tenderanno a rovinare la superficie a lungo andare. In questo modo scongiureremo graffi e crepe.
  3. Cosa utilizzare per lucidare il gres porcellanato effetto parquet? Per un effetto ottimale di pulizia potremmo persino servirci di levigatrici o rulli ad hoc, ovviamente questi non sono sempre disponibili in tutte le case, ma riescono a donare una lucentezza molto longeva.
  4. La manutenzione straordinaria va effettuata celermente, altrimenti si rischia di peggiorare la situazione. Questi interventi possono essere dovuti ad una non corretta posatura: se procederemo con una pulizia non adeguata, il risultato sarà quello di ottenere una superficie con effetto sbiancato, molto fastidioso.
  5. Per togliere le macchie, considera che non dovrebbe volerci molto, visto che si tratta di un materiale molto resistente agli agenti esterni. Persino con sostanze acide come limone o aceto, la resistenza è assicurata.

Pulizia post posatura

Un’altra distinzione, questa volta per quanto concerne la pulizia del pavimento in gres porcellanato effetto parquet è sicuramente legata alla manutenzione post posatura, che si distingue da quella quotidiana. Dopo la posa è necessario pulire adeguatamente il pavimento in gres porcellanato per far sì che si eliminino i residui di colla e di malte varie. Questi sono i classici materiali che si usano durante la messa in posa. Un’operazione necessaria e delicata.

Come anticipato, se si trascura questa operazione o la si realizza con superficialità, potrebbe compromettere l’integrità totale del pavimento. Gli aloni e le macchie potrebbero persino rimanere visibili a vita. Rimuovendo da subito lo sporco e i residui, come quelli di cemento, allora si potrà tranquillamente godere del nostro gres in tutta la sua bellezza. Si possono usare prodotti a base acida, diluiti con acqua. Utilizzare spazzole abrasive, ma delicate sempre, può essere un’altra soluzione molto utile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi